Asl Roma G

Cosa stai cercando?

Cerca nelle FAQ
GoogleSiteSearch
Categorie
Contatti
Contenuti
Newsfeeds
Link web
Moduli

Sab20122014

DIMENSIONE DEL TESTO

PROFILO

DIREZIONE DEL TESTO

STILE DEI MENU

MIO SITO
Back Sei qui: Home Azienda e Strutture Strutture Medicina dello sport Medicina dello Sport - Prestazioni
Valutazione attuale:  / 16
ScarsoOttimo 

La Medicina dello Sport
imgU.O.S. MEDICINA DELLO SPORT

Responsabile: Dott. Pietro Pozzilli
Tel. 0774.779 602 - Cellulare 335.52 14 496
Sede: Via dei Pioppi, 20 - Via dei Castagni, 20/22   
00012 Guidonia Montecelio (Roma)
Posta elettronica:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  /  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.




PRESTAZIONI EROGATE

Presso gli ambulatori di Medicina dello Sport della ASL RM/G possono essere effettuate le seguenti prestazioni:

Tapis RoulantLa valutazione medico-sportiva per attività agonistiche comprende solitamente una visita clinica generale, con particolare attenzione agli apparati cardiocircolatorio, respiratorio e osteoarticolare, un elettrocardiogramma a riposo, un elettrocardiogramma dopo prova da sforzo, un esame spirometrico e un esame delle urine; solo per alcuni sport, nei quali possono essere particolarmente interessati alcuni apparati, vengono richiesti ulteriori accertamenti, quali una visita neurologica, un elettroencefalogramma, una visita otorinolaringoiatrica, un esame audiometrico, una visita oculistica, o eventuali esami su sospetto clinico.
La qualificazione di attività agonistica è demandata alle singole Federazioni Sportive, tuttavia per la maggior parte degli sport l’attività agonistica inizia ufficialmente all’età di 12 anni.
Documentazione richiesta:
Per accedere agli ambulatori è necessario munirsi dell’impegnativa e prenotare presso un punto di prenotazione come per una qualsiasi altra visita specialistica.

Per le
attività agonistiche occorre presentare:
1) impegnativa per visita medico-sportiva;
2)
richiesta della società sportiva di appartenenza (o fotocopia della lettera di convocazione nel caso di partecipazione a concorsi) oppure richiesta di visita per partecipazione a titolo individuale ad attività sportiva (per i non iscritti a società sportive);
3) documento d’identità;
4) referto di un esame delle urine.

Per le
attività non agonistiche è sufficiente l’impegnativa per “visita medico-sportiva”; utile comunque anche la richiesta della società sportiva di appartenenza.
Per i soggetti minorenni che pratichino attività sportive agonistiche è prevista l’esenzione dal pagamento del ticket per tutte le prestazioni inserite nei protocolli delle varie Federazioni Sportive
Consulenze per problemi inerenti l’attività fisica, quali consigli nutrizionali, piccola traumatologia, paramorfismi o dismorfismi (piede cavo o piatto, dorso curvo, scoliosi e atteggiamenti scoliotici, ecc.), cardiologia, pneumologia, allenamento, riabilitazione;
Test ergometrici (prove da sforzo al cicloergometro o al nastro trasportatore) per la valutazione accurata dell’efficienza fisica o per la determinazione delle condizioni dell’apparato cardiocircolatorio dell’atleta.

Presso il Servizio di Medicina dello Sport situato nel Distretto di Guidonia, è possibile effettuare test ergometrici.
Il test ergometrico consiste in una prova da sforzo, di solito massimale (cioè protratta fino all’esaurimento muscolare), mediante unTapis Roulant cicloergometro o un nastro trasportatore, al quale vengono applicati carichi di lavoro progressivamente crescenti.
Durante la prova viene registrato continuamente un elettrocardiogramma e viene monitorizzata la pressione arteriosa: in tal modo è possibile determinare il grado di tolleranza allo sforzo misurando i carichi di lavoro, controllando la frequenza cardiaca e la pressione arteriosa durante tutta la prova e durante il recupero, esaminando in continua l’elettrocardiogramma, al fine di valutare istante per istante la presenza o meno di eventuali anomalie.
Tale prova, oltre a consentire una chiara determinazione delle condizioni cardiocircolatorie del soggetto in esame, è in grado di fornire utili indicazioni circa i carichi di lavoro cui sottoporsi con sicurezza nel corso degli allenamenti: tutto ciò al fine di indicare un dettagliato programma di attività fisica, con la possibilità peraltro di rivalutare lo stato fisico del soggetto e, confrontando i risultati ottenuti, comprendere quali siano i progressi realizzati con l’allenamento specifico.
Inoltre tale esame, come detto, consentendo una valutazione accurata dell’apparato cardiocircolatorio, è spesso indispensabile per chiarire dubbi diagnostici relativi ad aritmie, ipertensione arteriosa, anomalie della ripolarizzazione, ecc.
Prima di eseguire la prova da sforzo, il medico informa sempre il soggetto sugli scopi e sulle modalità di esecuzione della prova stessa (consenso informato), facendogli presente quali possano essere gli eventuali rischi insiti in un test che comporti carichi di lavoro particolarmente elevati, compensati peraltro dal fatto che l’apparato cardiocircolatorio viene continuamente monitorizzato e dal fatto che sono sempre a disposizione tutti i mezzi di pronto intervento.

Pertanto, dopo aver ricevuto tali informazioni, il paziente sarà invitato a firmare il
modulo per il consenso informato all’esecuzione del test.

AerobicaPer effettuare il test ergometrico, occorre osservare i seguenti consigli:

1. non mangiare immediatamente prima della prova (è concesso solo un piccolo spuntino 2-3 ore prima);
2. non fumare da almeno 2 ore prima dell’inizio della prova;
3. non compiere sforzi muscolari di una certa importanza nelle ore precedenti la prova;
4. presentarsi muniti di pantaloncini, maglietta, scarpe da ginnastica, asciugamani.

Valutazioni funzionali

Presso il Servizio di Medicina dello Sport di Guidonia, diretto dal dott. Pietro Pozzilli, sono disponibili attrezzature estremamente sofisticate, che consentono di effettuare valutazioni funzionali particolarmente accurate. Oltre ai normali accertamenti per l'attività sportiva agonistica ed ai test ergometrici, è possibile effettuare anche test da sforzo cardiopolmonari (ergospirometria), che permettono di misurare la capacità di adattamento allo sforzo e gli eventuali fattori limitanti, analizzando le risposte ventilatorie, cardiovascolari e metaboliche indotte dall'esercizio fisico. Le attrezzature disponibili sono in grado di monitorare la funzione cardiorespiratoria durante ogni singolo atto respiratorio, e quindi consentono di misurare la risposta fisiologica dell'atleta ed il dispendio energetico e di valutare la massima capacità aerobica. La valutazione del metabolismo basale, del consumo d'ossigeno e della produzione d'anidride carbonica (misurando così il costo energetico del lavoro effettuato), della soglia anaerobica ed inoltre di tutti i parametri cardiaci attraverso la registrazione dell'elettrocardiogramma e della pressione arteriosa durante lo sforzo e nel recupero, consentono quindi di fornire sia all'atleta che all'allenatore un quadro completo per una migliore programmazione dell'allenamento.

Attrezzature presenti presso l’ambulatorio di Medicina dello Sport ed il laboratorio di ergometria della U.O.S. Medicina dello Sport del Distretto Sperimentale di Guidonia:

1. Elettrocardiografo MAC 1600 GE Medical System
2. Spirometro portatile Pony FX COSMED
3. Spirometro Quark PFT COSMED
4. Sistema per prove da sforzo cardiorespiratorie Quark PFT Ergo COSMED
5. Cicloergometro Ergoline E 200P/K COSMED
6. Treadmill T170 Med COSMED
7. Defibrillatore Cardio-Aid-MC  "S&W" 
8. Podoscopio a luce polarizzata "Fisiotech" 

Cittadini Stranieri

Cittadini Stranieri
Assistenza ai Cittadini Stranieri

Disturbi Alimentari

Disturbi alimentari
Centro diagnosi e trattamento...

Screening

Screening
I programmi rivolti alle donne...

Medicina dello Sport

Medicina dello sport
Prestazioni
Certificazioni...

Veterinaria »

Veterinaria
Pet, Anagrafe, Zootecnia ...