Asl Roma G

Cosa stai cercando?

Cerca nelle FAQ
GoogleSiteSearch
Categorie
Contatti
Contenuti
Newsfeeds
Link web
Moduli

Gio27112014

DIMENSIONE DEL TESTO

PROFILO

DIREZIONE DEL TESTO

STILE DEI MENU

MIO SITO
Back Sei qui: Home Screening e Prevenzione

Screening e Prevenzione

UOC Screening e Prevenzione

                          comunicare salute

imgI Programmi di Screening sono stati avviati nella Asl Roma G, dal team della Dott.ssa Tufi su mandato dell’allora Direzione Generale, dal 2004. Primo Programma quello di Screening mammografico, rivolto a circa 50.000 donne di età compresa tra i 50 e i 69 anni, residenti nel territorio di competenza aziendale. Il tumore mammario rappresenta dal punto di vista epidemiologico quello più frequente nel sesso femminile, colpisce in Italia, ogni anno, oltre 25mila donne. Considerando l’elevata sopravvivenza per tale patologia si può calcolare che in Italia vivano circa 250.000 donne che hanno avuto questa esperienza di malattia. Tale dato rafforza l’importanza e la realizzazione dei percorsi di diagnosi precoce, lì dove l’anticipazione diagnostica associata all’utilizzo della medicina predittiva può garantire un risultato utile in termini di guadagno di salute. Nel 2005 lo stesso team di operatori ha avviato il Programma di Screening per la prevenzione del tumore del collo dell’utero; dal 2007 viene utilizzato il test Hpv per l’individuazione del Papilloma virus, agente responsabile del cervicocarcinoma, nell’ambito di un iniziale progetto pilota validato dall’Agenzia di Sanità regionale Laziosanità e dal Gisci.

La necessità della rimodulazione di questa attività preventiva, con l’introduzione di un test di rischio in ausilio al test diagnostico è
nata dall’esigenza di garantire una maggiore copertura di popolazione-target e nello stesso tempo proporre una metodica completa ed attuale in relazione alla finalità preventive di tutela della salute in linea con gli orientamenti con la Carta Europea dei Diritti del Paziente: diritto all’utilizzo di misure preventive innovative. Per entrambi i Programmi viene utilizzata una Unità Mobile appositamente attrezzata che – coerentemente alle predette indicazioni - è parsa sin dall’inizio la risposta più idonea alle caratteristiche territoriali ed ai bisogni di salute dell’utenza femminile e che contribuisce indubbiamente a raggiungere un elevato tasso di adesione.

COMUNICARE SALUTE
significa richiamare l’attenzione delle persone sull’importanza di stili di vita corretti per salvaguardare una ricchezza collettiva quale è la salute pubblica. Dal gennaio 2009, infine, è stato reso operativo anche il Programma di Screening per il tumore del colon-retto, rivolto sia a donne che uomini dai 50 ai 74 anni, residenti nei 70 Comuni, e che coinvolge 120.000 utenti. In questo caso si procede anche grazie alla collaborazione diretta con le Farmacie, presso le quali la popolazione viene invitata a ritirare il test per la ricerca del sangue occulto che, una volta riconsegnato, viene analizzato presso la nostra Struttura. Gli approfondimenti diagnostici che si rendessero necessari prevedono in questo caso l’esecuzione di colonscopia in sedazione, secondo i protocolli previsti dalle Società Scientifiche di riferimento. Le attività si avvalgono, oltre che delle citate unità mobili dislocate sul vasto territorio, anche di due sedi fisse presso il P.O. di Tivoli ed il Centro Salute Donna di Zagarolo, ove sono operative sezioni di diagnostica mammografica in digitale
 ed ecografia, una sezione ginecologica preventiva ed un laboratorio analisi dedicato.
 

DOMANDE FREQUENTI img
  1. COS'È L'HPV?
  2. COS'È IL PAP TEST?
  3. COME SI RACCOGLIE UN CAMPIONE PER EFFETTUARE IL TEST HPV?
  4. CHE COS’E’ LA MAMMOGRAFIA?
  5. CON CHE FREQUENZA SOTTOPORSI ALLA MAMMOGRAFIA?
  6. QUANDO AVRO’ LA RISPOSTA?
  7. SE NELL’ARCO DEI 2 ANNI DOVESSI NOTARE UN CAMBIAMENTO?



Non solo offerta preventiva...

Anche le prestazioni la cui richiesta dell’utenza avviene su base spontanea, il cd. Screening “opportunistico”, seguono gli stessi protocolli operativi.

Sono prenotabili tramite ReCup le prestazioni di mammografia, ecografia mammaria, visite ginecologiche, isteroscopia diagnostica, batteriologia cervicovaginale, citologia (pap-test), Test Hpv, colposcopia, colonscopia in sedazione, visita gastroenterologia, con contenimento delle liste di attesa specifiche e della domanda inappropriata indotta.

Nel corso degli anni ed in più occasioni, abbiamo cercato di veicolare e diffondere corretta informazione sull’importanza della prevenzione oncologica: incontri con la popolazione, messaggi ai media, pubblicazioni e convegni, collaborazioni con gli Enti Locali sono esperienze che continuano nel tempo.

Etica di realizzazione, equità ed uniformità di accesso sono diventate per gli operatori dello Screening condizioni routinarie e fondamentali per la corretta realizzazione di una politica sanitaria attenta alle esigenze ed alla domanda di salute dell’utenza, necessità particolarmente sentita per le aree di fragilità sociale che sono pur presenti nel vasto territorio afferente a questa Asl (70 Comuni sui quali insiste anche una Comunità Montana).

 

img

SPECIALE HPV
Il progetto pilota della ASL Roma G per l’utilizzo del Test HPV come test primario di screening del carcinoma della cervice uterina
Per Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. n° verde: 800.04.33.55

 
Il Governo Clinico dei Programmi di Screening e l'organizzazione degli stessi
(materiale relativo alla docenza che la Dott.ssa Tufi ha tenuto presso l'Università di Tor Vergata, Facoltà di Economia, nell'ambito di un Master-Ceis)

DOWNLOAD


Attivazione del Servizio di Screening "In adesione spontanea" nella Asl Roma G

Attivazione del Servizio di Screening "In adesione spontanea" nella Asl Roma G

Ora, in tempo reale, è possibile prenotare direttamente la mammografia

Allo scopo di limitare le liste di attesa e fornire così all’utenza una maggiore offerta di prestazioni in tempo reale è attivo il servizio di screening in adesione spontanea che fa riferimento alla U.O.C. Screening e Prevenzione e che si avvale dell’apertura ex novo di apposite agende per la prenotazione di esami di diagnostica senologica da effettuare presso l’Ospedale di Colleferro o presso il Centro Salute Donna del Poliambulatorio di Zagarolo.
Un servizio in più, che va ad integrare la classica offerta attiva del servizio di screening mammografico “a chiamata” operativo dal 2004 che, lo ricordiamo, si avvale dell’utilizzo di una unità mobile attrezzata per mammografia, stazionante ogni due anni presso i singoli Comuni afferenti alla competenza della Asl Roma G.

Lo screening in adesione spontanea rappresenta un canale utile di accesso alla prestazione svolta dagli operatori della U.O.C. di Screening e Prevenzione, seguendo comunque i medesimi protocolli diagnostici del Programma di Screening mammografico.

Così le donne che lo desiderano possono, munite di prescrizione medica, prenotare l’esame oltre che attraverso il Cup Regionale (Re-Cup - telefono 80.33.33) specificando il tipo di prestazione e la sede anche recandosi direttamente presso i Centri CUP collocati presso i Distretti Sanitari di Colleferro e Palestrina oppure direttamente presso l’Ospedale di Colleferro o presso il Centro Salute Donna di Zagarolo.
I dettagli sulla collocazione e l’orario di apertura degli sportelli e le modalità di prenotazione – anche on line - sono visibili sul portale Internet aziendale alla pagina del CUP