Asl Roma G

Cosa stai cercando?

Cerca nelle FAQ
GoogleSiteSearch
Categorie
Contatti
Contenuti
Newsfeeds
Link web
Moduli

Sab22112014

DIMENSIONE DEL TESTO

PROFILO

DIREZIONE DEL TESTO

STILE DEI MENU

MIO SITO
Back Sei qui: Home NEWS Sezioni News Apicoltura

News Apicoltura

Apicoltura


Aggiornamenti e link in tema di Apicoltura


Conferma presenza di Aethina tumida nella provincia di Siracusa

imgConfermato lo scorso 7 novembre dal Centro di referenza nazionale per l'apicoltura dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie il primo caso di Aethina tumida in Sicilia in provincia di Siracusa.

Dall'11 settembre è stata riscontrata la presenza del coleottero in Italia a partire da un nucleo esca nel comune di Gioia Tauro, provincia di Reggio Calabria.

Leggi la nota ministeriale del 7 novembre 2014.

Accertamento presenza di Aethina tumida in Regione Lazio

imgIn riferimento alla nota del Ministero della Salute N. 00188842-P-12/09/2014 sull'accertamento di Aethina tumida in Calabria, si invitano i Servizi Veterinari in indirizzo di effettuare con ogni consentita urgenza i rintracci...[LEGGI TUTTO]

Aethina tumida, il Ministero invia alle Regioni le indicazioni per effettuare le attività di sorveglianza sugli apiari a rischio

imgIl direttore generale della Sanità animale del Minsalute, Silvio Borrello, ha inviato una nota ai servizi veterinari di Regioni e Province autonome e agli Istituti zoopofilattici con le indicazioni per le attività di sorveglianza nelle Regioni in cui è stata rilevata la presenza di Aethina tumida. In data 12 settembre 2014 il Centro di referenza per l’apicoltura ha confermato la presenza di Aethina tumida nel Comune di  Gioia Tauro (Reggio Calabria). Inoltre nel territorio in cui è stato rilevato il parassita è presente una intensa attività di nomadismo da parte di apicoltori che provengono da diverse parti del territorio nazionale. A tale riguardo, nonostante l’Ordinanza del 19 settembre la Regione Calabria abbia previsto il blocco della movimentazione degli alveari, molti apicoltori risultano essere già tornati verso i loro luoghi di origine prima ancora dell’applicazione delle predette misure restrittive.

Considerato inoltre che allo stato attuale non è ancora noto il probabile periodo di introduzione di Aethina tumida in Italia si ritiene che tutti gli alveari che hanno effettuato attività di nomadismo nella Regione Calabria nel 2014 siano da ritenersi a rischio.

Al fine di armonizzare tale attività sul territorio nazionale vengono allegate due schede:

scheda 1- modalità di esecuzione della indagine clinica in apiario e utilizzo delle trappole

scheda 2- criteri per l’attuazione del piano di sorveglianza

A tale riguardo e in funzione del preminente rischio di introduzione rappresentato dagli alveari che hanno soggiornato in Calabria si ritiene per il momento prioritario concentrare i controlli solo negli apiari a “rischio elevato” come definiti nella scheda 2 e secondo le modalità in essa previste.

Sarà cura di questa Direzione tenere aggiornate codeste Regioni e Province autonome sull’eventuale accertamento di nuovi casi sul territorio nazionale.

2 ottobre 2014

Vedi tutto...