Asl Roma G

Cosa stai cercando?

Cerca nelle FAQ
GoogleSiteSearch
Categorie
Contatti
Contenuti
Newsfeeds
Link web
Moduli

Ven25072014

DIMENSIONE DEL TESTO

PROFILO

DIREZIONE DEL TESTO

STILE DEI MENU

MIO SITO
Back Sei qui: Home NEWS Sezioni News Apicoltura

News Apicoltura

Apicoltura


Aggiornamenti e link in tema di Apicoltura


Apicoltura e fitofarmaci - I Decreti Ministero della Salute del 25 giugno 2013

imgLa Direzione Generale per l'Igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione del Ministero della Salute decreta la revoca dal 1° luglio 2013, delle AIC e all'impiego di prodotti fitosanitari, contenenti le sostanze attive clothianidin, thiamethoxam e imidacloprid per il trattamento delle sementi e del terreno, ai sensi del Reg. (UE) n°485/2013 della Commissione del 24.05.13 e che vieta l'uso e la vendita si sementi conciate con prodotti fitosanitari contenenti tali sostanze attive, salvo nei casi in cui le colture elencate nell'Allegato siano coltivate in serra.

Per quanto riguarda i trattamenti fogliari possono esser mantenuti gli usi successivi alla fioritura.
L'utilizzo delle scorte dei prodotti fitosanitari contenenti le suddette sostanze attive è consentito sino al 30 novembre 2013.
Dal 1° ottobre 2013 i prodotti fitosaniari autorizzati per gli usi fogliari dovranno esser muniti di etichette modificate.
La stessa Direzione proroga al 31.01.13, la sospensione cautelativa dell'autorizzazione all'impiego di sementi trattate con prodotti fitosanitari contenenti la sostanza attiva fipronil, di cui al decreto 25.01.13.
Tutto ciò per effetto del parere emanato dall'EFSA che identificava un rischio di esposizione per le api alle tre sostanze attive neonicotinoidi e fipronil.

Limitazioni all’impiego del Fipronil per la concia delle sementi in UE

IMGLa Commissione europea limita fortemente l’impiego del Fipronil nella concia delle sementi (il 17 luglio 2013, 23 Stati membri hanno votato a favore del blocco, Italia inclusa, su 28 Paesi) che si aggiungerà alla lista di altri 3 agrofarmaci su cui partirà un bando per due anni a decorrere dal 31 dicembre 2013.

Tale azione mira a tutela la sopravvivenza delle api e degli ecosistemi più in generale.

Per saperne di più: ANSA

Neonicotinoidi, il Ministero revoca le autorizzazioni

imgDopo il giro di vite della Commissione Europea sui neonicotinoidi, il Ministero della Salute attua le disposizioni comunitarie. 

Con propria nota, la Direzione Generale per la Sicurezza Alimentare ha comunicato la revoca, a far data dal 1° luglio 2013, le autorizzazioni all'immissione in commercio dei prodotti fitosanitari impiegati esclusivamente per il trattamento del terreno e delle sementi delle colture considerate attrattive per le api. Con il Regolamento 485/2013, la Commissione Europea ha riservato l'uso di queste sostanze attive (clothianidin, thiamethoxam, imidacloprid), ai soli utenti professionali e vietato l' uso e la vendita di sementi conciate con prodotti fitosanitari contenenti tali sostanze attive.

Paesi terzi e colture in serra
Per commercializzare prodotti fitosanitari a base delle medesime sostanze per il trattamento di sementi destinate esclusivamente a Paesi terzi, dovrà essere presentata una richiesta di autorizzazione "purché sia garantita l'assoluta rintracciabilità sia dei prodotti fitosanitari sia delle sementi conciate, esplicitando i quantitativi ed i Paesi a cui sono destinati, previa presentazione della documentazione attestante l'accettazione del Paese Terzo ricevente".
Inoltre, per garantire la prosecuzione delle prove sperimentali già in corso, sulle colture revocate, le Imprese interessate dovranno fornire la documentazione che ne attesti lo svolgimento in serra e la sede di tali prove, nonché idonea documentazione attestante la distruzione della coltura trattata. Per le nuove sperimentazioni, occorrerà farne richiesta giustificandone la finalità.

Scadenze
Entro il 30 luglio 2013 le Imprese titolari di autorizzazioni i cui impieghi non ricadano integralmente tra quelli oggetto di revoca, dovranno fornire alla scrivente Amministrazione le etichette adeguate alle prescrizioni di cui al citato regolamento.
Dal 1° ottobre 2013 i prodotti fitosanitari autorizzati per gli usi fogliari dovranno essere muniti di etichette modificate in conformità alle prescrizioni di cui al suindicato regolamento, o accompagnati dalla fac-simile dell'etichetta modificata.
L'utilizzo delle scorte dei prodotti fitosanitari contenenti le suddette sostanze attive è consentito fino al 30 novembre 2013.

 

Vedi tutto...